"Giorgio Balmas"

Istituto Musicale Città di Rivoli

International Music Camp 2015




Istituto Musicale Città di Rivoli and IKA - International Keyboard Academy proudly presented:

International Music Camp 2015

Wednesday 1st July to Sunday 12th July 2015 in Rivoli (Turin – Italy)

artistic coordination and management by
Istituto Musicale Città di Rivoli (Andrea Maggiora) and IKA - International Keyboard Academy (Alberto Firrincieli)


The project represented a unique opportunity for music students and performers of all nationalities to strengthen their technical and artistic skills in an international contest, under the guidance of internationally renowned professors.

It was centered on the study and the performance of solo and chamber repertoire. Participants worked at an extremely high level to understand the musical, intellectual, and physical tools required to create an artistically meaningful performance, starting by the real basis of the entire process: from the correct approach to the music score, through the optimization of learning process and efficiency, until the performance on the stage in front of an audience, all in the challenging context of the European life setting. All professors were specialized in both modern and early music, approaching the performance with a deep understanding of stylistic and technical aspects specific for each different historical period, according to the latest principles of “historically informed performance”.

The program included private and group classes, workshops and lectures about different topics, rehearsals and a series of private and public performances. Activities and field trips in the city and outdoors were arranged as well (see schedule below).



PARTNERSHIP:

Comune di Rivoli IKA - International Keyboard Academy Castello di Rivoli - Museo d'Arte Contemporanea Regione Piemonte
Patronage requested

Siam Ratchada Auditorium     Yamaha Music School Ratchadapisek   COPAT - human inside

LOCATION:

Rivoli (Torino)

Rivoli is a small 50,000 inhabitant town, about 15 km far from Turin. Located in the Valle di Susa and close to the Alps, it’s built on the slope of the Morenica hill. The city has a long history and Roman origins; it is rich in monuments and ancient churches and it had its most important population growth in the second half of the last century. It’s now connected to Turin without interruption.
Rivoli Castle (an incomplete Savoy palace designed by Juvarra) guestes the Museum of Contemporary Art which, since 1984, has housed several exhibitions per year, including many examples of contemporary visual arts and single-author works. The castle also has a wide specialized library which, among other things, is powered by an international network of trade exhibition catalogs with similar institutions. The castle is located in a dominant position above Rivoli hill.



ABOUT THE CAMP:

  1. 6 individual classes
  2. Group workshops
  3. Lessons for ensemble music
  4. Recitals held by best students
  5. Excursions and visits to museums, churches and places of historical and cultural interest

The course proposes an interdisciplinary teaching method, where individual classes will be placed side by side with group workshops.

Subject of seminars:

  • 2 lecture performances about music for images: improvisation and representation of images using the piano
  • 2 lectures about contemporary music writing for piano and ensemble
  • 2 lectures about music history and ear training practice
  • 2 lecture performances about historically informed practice and ancient music

The ensemble music classes will be held by different teachers according to the number of students and ensembles. Piano students will have the chance to deepen the study of the ancient repertoire (Baroque, Classical and Galante) on fortepiano (early piano) and harpsichord.

At the end of the course student will receive a certificate of participation.


TEACHERS and CLASSES:

Paolo Tarallo - Piano - Music History and Ear Training Practice

Paolo Tarallo è nato a Torino. Dopo aver conseguito la maturità classica si è diplomato in Pianoforte al Conservatorio di Torino e Laureato in Lettere con indirizzo Storico-Musicale presso l'Università di Torino. Dal 1979 al 1984 si è perfezionato a Napoli con Vincenzo Vitale.
Docente di Storia della Musica al Conservatorio di Ferrara (1981), Torino (1982) e Pesaro (Fermo 1989-93), dal 1993 è titolare di tale cattedra al Conservatorio di Torino. Dal 1978 al 1984 ha insegnato Pianoforte Principale alla Cooperativa Musicale di Collegno fondata dai professori dell'Orchestra Sinfonica della RAI di Torino.
Dal 1984 al 2010 ha insegnato Pianoforte presso i Corsi di Formazione Musicale del Comune di Torino. Dal 2002 al 2007 è stato nominato docente di Pianoforte presso il Civico Istituto Musicale Corelli di Pinerolo.
Nel 2004 è stato nominato Direttore Artistico della Scuola di Pianoforte di Torino fondata da Maria Gachet. Dallo stesso anno tiene regolarmente a Baia Domizia (CE) durante il mese di luglio corsi di perfezionamento pianistico organizzati dalla Scuola di Pianoforte di Torino. Sempre per la Scuola di Pianoforte di Torino è dal 2004 docente di pianoforte presso la scuola elementare "Alfieri" di Torino. Per la Scuola di Pianoforte di Torino ha altresì tenuto un ciclo di conferenze-concerto dal titolo "Da Mozart ai Beatles" presso la scuola media Viotti nell'aprile 2006.
Ha tenuto corsi e seminari sulla "Tecnica Pianistica della Scuola Napoletana" per i corsi Suzuki a Ivrea, presso l'Università di California (UCLA) e al San Francisco Conservatory of Music. Nel 1986 ha pubblicato per l'Editore Allemandi il volume "Organi Storici in Torino". Nel 1991 ha inciso per la SMC l'integrale del Lieder di Mozart (con il soprano Luisa Castellani).
Collaboratore dell'UTET ha compilato per il Dizionario Enciclopedico la voce Teoria della Musica e per il DEUMM oltre 200 voci riguardanti compositori e interpreti statunitensi.
Ha partecipato come commissario alle selezioni per la classe di pianoforte alla Scuola di Alto perfezionamento Musicale di Saluzzo ed è stato membro della giuria al Concorso Internazionale per Pianoforte e Orchestra Città di Cantù.
Dal 1994 è stato critico musicale (con particolare riguardo al settore pianistico) del CORRIERE DELLA SERA per il quale ha scritto oltre 400 articoli. Nel 2002 è stato collaboratore e autore per le voci musicali dell'Enciclopedia pubblicata dal quotidiano LA REPUBBLICA.
Dal 2002 al 2010 ha tenuto presso l'Aula Magna del Liceo Scientifico Copernico di Torino 10 conferenze-concerto pubbliche annuali. Dal 2001 collabora con Rai3 componendo ed eseguendo colonne sonore per alcune trasmissioni (Il Pianeta delle Meraviglie). Nel 2002 parte del concerto tenuto al Philadelphia Westin (27 ottobre 2002) è stato trasmesso da RAI3 (29/12/2002). Nel 2003 Paolo Tarallo è stato incluso nella "Grande Enciclopedia di Torino" (p.640) realizzata da Massimo Centini per Newton & Compton Editori.
Dal 2008 collabora con il Ministero degli Esteri Italiano in qualità di membro della commissione di studio Italia-Cina quale esperto musicale per quanto riguarda il settore Universitario e Accademico Cinese.
Ha all'attivo numerosi concerti sia in Italia che all'estero (San Francisco Conservatory, Istituto Italiano di Cultura di Praga, Accademia Chigiana di Siena, Auditorium di Torino).

english version:
Paolo Tarallo was born in Turin. He attended a secondary school focusing on humanities, then he obtained a diploma in piano and he graduated in Classical Studies with course of Historical-Musical Studies at the University of Turin. From 1979 to 1984 he studied with Vincenzo Vitale in Naples.
He was appointed teacher of History of Music at the Conservatory of Ferrara in 1981, at the Conservatory of Turin in 1982 and in Conservatory of Fermo (Pesaro) in 1982-83.
Since 1993 he has taught as Professor at the Conservatory of Turin. From 1978 to 1984 he taught Piano at the Musical Cooperative of Collegno founded by the professors of the Simphony Orchestra of the RAI of Turin. From 1984 to 2010 he taught Piano for the Musical Training Courses of the city of Turin. From 2002 to 2007 he was appointed Piano Teacher at the Musical Civic Institute "Corelli" of Pinerolo (Turin). Since 2010 he was appointed as Piano teacher at the Musical Institute of the city of Rivoli (Turin).
In 2004 he was appointed as Artistic Director of the Piano School of Turin founded by Maria Gachet. Always in the same year he organizes Piano improvement courses at Baia Domizia (CE), courses organized by the Piano School of Turin in July.
Always for the same Piano School of Turin, he has been a Piano teacher for the Elementary School “Alfieri” in Turin. Moreover he gave a course of lectures-concerts, entitled “From Mozart to Beatles” at the Middle School “Viotti” in April 2006.
He gave courses of “Piano Technique of the Neapolitan School” for the Suzuki courses in Ivrea (Turin), University of California (UCLA) and San Francisco Conservatory of Music.
In 1986 he published the book “Organi Storici in Torino” for the publisher Allemandi.
In 1991 cut a record for the SMC (a Lieder of Mozart with the soprano Luisa Castellani)
He was a collaborator of the UTET, he drew up the entry “Theory of Music” for the Encyclopedic Dictionary and more than 200 entries concerning compositors and American performers for the DEUMM.
He took part as Commissioner to the selections for the Piano Class at the School of High Musical Improvement of Saluzzo and he was a member of the jury at the Contest for Piano and Orchestra at the City of Cantù.
From 1994 he was music critic (in particular in the musical field) for the Corriere della sera, where he published more than 400 articles.
In 2002 he was a collaborator and author for the Musical entries of the Encyclopedia, published by the daily newspaper La Repubblica.
From 2002 to 2010 gave a course of ten public annual lectures-concerts in the Aula Magna of “Liceo Scientifico Copernico” in Turin.
Since 2001 he has collaborated with Rai3: in fact he composes and executes sound tracks for some TV programs (“Il Pianeta delle Meraviglie”).
On 27th October 2002 he played a concert at the Philadelphia Westin and a part of this concert was broadcast by RAI3 on 29th October.
In 2003 Paolo Tarallo was included in Grande Enciclopedia di Torino (page 640) drawn up by Massimo Centini for Newton & Compton Editori.
Since 2008 he collaborated with the Italian Ministry for Foreign affairs as member of the Commission of Study Italy-China as Music Expert in the University and Chinese academic field. He was appointed “visiting professor” of the School of Art at Sichuan University Chengdu.
He has played many concerts, both in Italy and in foreign countries (San Francisco Conservatory, Italian Institute of Culture of Praga, Chigiana Academy of Siena, Auditorium of Turin).

Alberto Firrincieli - Piano - Harpsichord - Lectures on performance practice

Si è diplomato in pianoforte all’eta di vent’anni con Sebastiano Cannizzo presso l’Istituto musicale pareggiato “V. Bellini” di Caltanissetta. Ha conseguito inoltre i diplomi di clavicembalo con Maria Pia Jacoboni, di composizione con Giorgio Tosi e di musica elettronica con Francesco Giomi e Marco Biscarini presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma. Ha seguito vari corsi di perfezionamento con C. Ratto, E. Baiano, F. Baroni, e masterclass con i maestri B. Canino, T. Poli e E. Fadini. Essenziale per la sua formazione artistica e musicale è stato inoltre il Corso Triennale di perfezionamento pianistico “Ars et Labor”, sotto la guida di Christa Butzberger e Marina Rossi.
Grazie a questi studi ha avuto la possibilità di approfondire tematiche essenziali e spesso trascurate dalla didattica tradizionale, quali lo studio della tecnica – correlata indissolubilmente all'espressione musicale - da sviluppare attraverso la consapevolezza dei movimenti corporei, e la percezione del linguaggio musicale come unione inscindibile di gesto ed emozione che si concretizza e prende forma grazie al suono, nonché l'identificazione di requisiti necessari per una giusta comprensione dell'opera musicale quali la conoscenza del periodo storico e lo studio della corretta prassi esecutiva su strumenti antichi e moderni, combinati alla comprensione ed al rispetto dell'idea musicale del compositore. Tale visione gli permette di incrementare notevolmente il potenziale artistico degli studenti incoraggiando la loro soggettività e stimolando la loro capacità creativa, senza minimamente intaccare la loro sensibilità.
All’attività di musicista ha da sempre affiancato quella di musicologo, integrando in tal modo le sue conoscenze pratiche con l'aspetto teorico e storico: si è laureato in Musicologia presso la facoltà di Cremona con una tesi dal titolo “Carlo Antonio Marino – vita, opere ed edizione degli Opera Omnia”, ed ha svolto l’incarico di Tutor di “Analisi e lettura della partitura” presso l’omonima universita; ha collaborato con l’orchestra stabile “G. Donizetti”, con la biblioteca “Angelo Mai” di Bergamo e con il “Centro Studi Opera Omnia Luigi Boccherini” Ha recentemente pubblicato il libro “Tribute to Br. Martin” in onore del Presidente Emerito dell’Assumption University in Tailandia.
Il suo repertorio spazia dal barocco alla musica moderna. Si è esibito in diverse occasioni al pianoforte ed al clavicembalo come solista e in formazioni orchestrali in Europa e Asia, collaborando con istituzioni di prestigio quali la Nunciatura Apostolica e l'Ambasciata Italiana. Ha suonato con diversi gruppi ed ensembles, suona regolarmente il basso continuo al clavicembalo e all'organo, ed è altresì attivo come direttore d'orchestra e di coro.
È docente di clavicembalo e storia della musica presso il dipartimento di Music performance della Assumption University di Bangkok, presso il quale ha recentemente pubblicato il volume “Tribute to Br. Martin”.
È inoltre fondatore e direttore dell'AU Gregorian Chant Choir e della SRCO (Siam Ratchadapisek Chamber Orchestra).

english version:
He began to play the piano when he was eight. He studied with Sebastiano Cannizzo in “Vincenzo Bellini” Conservatory, Caltanissetta (Italy) and graduated at the age of twenty. Then he started to dedicate himself to the study of ancient keyboard instruments: organs and harpsichords, graduating in Harpsichord with Maria Pia Jacoboni. Meanwhile he studied Composition with Giorgio Tosi, and Electronic Music with Francesco Giomi and Marco Biscarini at the “Arrigo Boito” Conservatory in Parma (Italy), where he graduated. He continued his education, graduating in Musicology in the University of Pavia (Italy) with a dissertation about Carlo Antonio Marino and his music. He also studied Harpsichord with Francesco Baroni, and for four years attended the course “Ars et Labor”, an advanced Piano and Chamber Music Course, with Christa Bützberger and Marina Rossi in Vicenza (Italy). During these studies he attended masterclasses with Enrico Baiano, Bob van Asperen, Michele Barchi and Emilia Fadini.
He has performed in many recitals for important institutions in Europe and Asia, such as the Apostolic Nunciature and the Italian Embassy; he has played with different ensembles, from baroque to modern, including music for two harpsichords with the Novecembalo Ensemble, and ancient music with Baroque Me Baby, blending “Historical Performance Practice” with new ways of understanding the art of music. He regularly plays basso continuo for many chamber music groups and orchestras, and plays piano or harpsichord in solo recitals and with orchestras.
He collaborated with Centro Studi Opera Omnia Luigi Boccherini to edit the works of Luigi Boccherini. He is editing the works of the Italian baroque composer Carlo Antonio Marino and he recently published his book “Tribute to Br. Martin”.
He is currently full-time lecturer of the Department of Music Performance at the Assumption University of Thailand, where he teaches Harpsichord, Piano, Counterpoint and History of Western Music, amongst other subjects. He also teaches Piano and Harpsichord at Yamaha Kolkarn Music School, Bangkok and he has been invited as Guest Lecturer by Thammasart University. He is the founding conductor of Assumption University Gregorian Chant Choir (AUGCC), and conductor of the Siam Rathadapisek Chamber Orchestra (SRCO).
He estabilished the IKA - International Keyboard Academy in Thailand, organizing several musical events and collaborating with world renowned musicians.

Mario Stefano Tonda - Piano - Fortepiano - Lectures on performance practice

Musicista torinese, dopo aver conseguito il diploma in pianoforte presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino sotto la guida di Annamaria Cigoli intraprende la pratica del clavicembalo con Ottavio Dantone, per poi proseguire gli studi in cembalo e fortepiano con Emilia Fadini ed ottenere infine, con il massimo dei voti, il Diploma Accademico Superiore in Tastiere Storiche nella classe di Giorgio Tabacco. Parallelamente agli studi accademici prende parte a corsi tenuti da Kenneth Gilbert, Pierre Hantai, Jos van Immerseel, Andreas Staier, Alexei Lubimov, Bart van Oort, seguendo infine le lezioni di fortepiano di Malcolm Bilson in Europa (Belgio e Olanda) e negli Stati Uniti (Cornell University, Ithaca N-Y). Tiene regolarmente concerti in Italia (Torino, Roma, Milano, Verona, Cremona, Napoli) ed all’estero (Belgio, Olanda, Francia, Stati Uniti, Thailandia) esibendosi al clavicembalo ed al fortepiano sia come solista sia con strumentisti e direttori d’orchestra fra i quali Vadim Brodsky, Lior Shambadal, Francesco La Vecchia, Giorgio Tabacco, Alessandro Nobili, Marco Fornaciari, Berislav Skenderovic.
Nel Marzo del 2011 Mario Tonda è invitato dall'Orchestra Sinfonica di Roma, per l'occasione diretta dal Maestro Lior Shambadal, ad eseguire, presso il prestigioso "Auditorium della Conciliazione", il Quinto Concerto Brandeburghese di J.S. Bach per cembalo solista. Da allora diviene il clavicembalista dell’Orchestra con la quale ha eseguito, fra le altre cose, le Quattro Stagioni di Vivaldi, i Concerti per Violino e le Suite Orchestrali di J.S. Bach, alcuni Concerti Grossi di Haendel e, sotto la direzione del Maestro Francesco La Vecchia, la Prima e la Seconda Suite dalle Antiche Arie e Danze di Ottorino Respighi, successivamente incise per l'etichetta Brilliant Classic. Sempre con l’Orchestra Sinfonica di Roma ha eseguito e registrato, per la casa discografica Naxos, la Sonata da Camera per Clavicembalo e 10 Strumenti e la Suite dal balletto La Follia di Orlando di Goffredo Petrassi.
Ha recentemente inciso in duo con Giorgio Tabacco, per l'etichetta Real Sound, un disco dedicato al repertorio tardo settecentesco per due fortepiani, con musiche di Mozart, Dussek e Pleyel, mentre per Tactus Records ha realizzato un'incisione discografica al fortepiano dedicata a compositori di area sabauda del XVIII secolo.
E’ di ritorno da una recente tournèe in Thailandia dove, su invito della Yamaha Siam Kolkarn Ratchadapisek Music School e dell’International Keyboard Academy (IKA), ha preso parte all’International Piano Festival di Bangkok e tenuto una serie di lezioni accademiche presso la prestigiosa Assumption University (ABAC). E’ regolarmente invitato come commissario esterno in esami di Conservatorio, in importanti concorsi nazionali ed internazionali (tra i quali il Concorso Internazionale di Clavicembalo “Città di Acqui Terme” ed il Concorso Internazionale di Fortepiano “Città di Roma”) e come relatore in convegni musicologici (ha preso parte al VI Seminario di Filologia ospitato dalla Facoltà di Musicologia dell’Universita’ degli Studi di Pavia). Ha pubblicato numerosi contributi di critica ed estetica musicale in Philomusica (rivista del Dipartimento di Scienze Musicologiche di Cremona) e sulla rivista Informazione Organistica.
E’ laureato cum laude presso la Facoltà di Musicologia dell’Università degli Studi di Pavia con una tesi dedicata allo studio ed all’edizione critica dell’Intavolatura de Cimbalo del 1576 di Antonio Valente.

english version:
Italian musician born in Turin, after having taken a diploma in piano at Turin Conservatory in Annamaria Cigoli’s class, began the practice of the harpsichord under the guidance of Ottavio Dantone, went on to study the harspichord and fortepiano with Emilia Fadini, and subsequently obtained, with full marks, a Higher Academic Diploma in Historical Keyboard Instruments in Giorgio Tabacco’s class. He then attended courses held by Kenneth Gilbert, Jos van Immerseel, Andreas Staier, Alexei Lubimov and Bart van Oort, and later followed the fortepiano lessons of Malcolm Bilson both in the United States (Cornell University, Ithaca N-Y) and in Europe (Belgium, Netherland).
He performs in Italy (Turin, Milan, Rome, Naples) and abroad (Belgium, Holland, France, USA, Thailand) as a soloists and in chamber-music groups with directors and musicians like Vadim Brodsky, Lior Shambadal, Francesco La Vecchia, Giorgio Tabacco, Alessandro Nobili, Marco Fornaciari, Berislav Skenderovic. He cooperates with the Rome Simphony Orchestra: with this orchestra, under the baton of Lior Shambadal and Francesco La Vecchia, he has performed J.S. Bach’s Fifth Brandeburg Concerto for solo harpsichord and the G. Petrassi Chamber Concert for Harspichord and 10 Instruments, also recorded for Naxos label. Mario Tonda records also for Tactus, Real Sound and Brilliant Classic.
Recently he was invited in Thailand by Yamaha Siam Kolkarn Ratchadapisek Music School and International Keyboard Academy (IKA), where he was taken part at International Piano Festival in Bangkok and was given academic lectures in Assumption University (ABAC). He is often invited as judge in important international music competition (“Acqui Terme” International Harpsichord Competition and Rome International Fortepiano Prize) and as lecturer in important musicological meeting (he recently have taken part at VI Musicology Convention in Pavia University Musicological Department). He writes for several musicological reviews, such as Philomusica (review of Cremona Musicology University) or Informazione Organistica.
He graduated with honours in Musicology at Pavia University, drawing up the critical edition of the Intavolatura del Cimbalo of 1576 by Antonio Valente.

Philipp Lüders - Piano

Nato in Germania, Philipp Lüders ha compiuto gli studi musicali in Italia diplomandosi brillantemente, presso il Conservatorio “G.Verdi” di Torino, in pianoforte sotto la guida del M° Oscar Alessi e in composizione con Bruno Cerchio e Gilberto Bosco, conseguendo successivamente il diploma accademico di II livello con il massimo dei voti.
Ha studiato con numerosi docenti di fama internazionale quali ad esempio Leslie Howard, Remo Remoli perfezionandosi stabilmente con il M° Bruno Mezzena con il quale ha conseguito con il massimo dei voti sia il diploma triennale internazionale di alto perfezionamento pianistico che il diploma triennale di alto perfezionamento pianistico sulla musica del novecento presso l’Accademia Musicale Pescarese vincendo numerose borse di studio quale migliore allievo.
Ha tenuto concerti in molte città italiane e paesi europei come solista, solista con l’orchestra e in formazioni cameristiche esibendosi in prestigiose sale quali ad esempio la Holywell Music Room di Oxford (Gran Bretagna) considerata la più antica sala da concerti d’Europa. Ha effettuato diverse incisioni discografiche con svariate etichette in qualità di interprete e di compositore realizzando importanti progetti quali ad esempio le musiche all’interno della mostra Monet e i Luoghi della Pittura tenutasi a Treviso nel 2001.
Sue opere sono state eseguite e premiate in numerosi festival, rassegne e concorsi internazionali e commissionate da istituzioni o ensemble di chiara fama; ha collaborato anche in ambito cinematografico partecipando alla realizzazione di cortometraggi con musiche da lui composte che sono stati proiettati in rassegne internazionali.

english version:
Born in Germany, Philipp Lüders completed his musical studies in Italy, brilliantly obtaining the diploma for principal piano and the 2nd level diploma with the highest marks for composition at the Conservatorio G.Verdi in Turin (Italy) under the guidance of O.Alessi and G.Bosco.
He continued specializing with several renowned teachers like R. Remoli, L.Howard and mainly with B.Mezzena. He graduated at the Accademia Musicale Pescarese (Italy) in international senior piano specialization and international senior piano specialization about 20th Century music both with the highest marks and successfully won several scholarships as best student. He has given concerts across Europe both as soloist and with orchestra, and played in various chamber formations like duets, piano duets and trio, and performed in many concert halls like The Holywell Music Room in Oxford (Uk) known to be the oldest music hall in Europe.
He has several recordings to his credits: one of them is entirely made by his compositions and was presented in 2001 on the occasion of an important exhibition dedicated to Claude Monet held in Treviso (Italy).
Some of his works, commissioned by renowned ensembles and several cultural and academic institutions, were performed and awarded in festivals, musical contests and included in short films realizations.

Mario Gullo - Guitar

Mario Gullo si è diplomato al Conservatorio "G. Verdi" di Milano con il massimo dei voti sotto la guida del Mº Ruggero Chiesa. Ha frequentato alcune Master Class dei Mº Angelo Gilardino e del Mº Oscar Ghiglia.
È risultato Vincitore di importanti Concorsi Nazionali ed Internazionali quali Abbiategrasso (E.C. Ansalone), Mondovì, Taranto, Stresa (IIº premio), M. Giuliani di Bari (IIº Premio), Sanremo (IIIº Premio – Iº non assegnato), Gargnano (IIIº Premio – Iº non assegnato).
Ha preso parte nel 1990 alla prima esecuzione italiana di Electric Counterpoint di Steve Reich in collaborazione con Antidogma Musica; ha effettuato nel maggio '91 a Milano e nell'Ottobre dello stesso anno a Berlino, la Prima Esecuzione Italiana e Tedesca della Sonata di Antonio Josè.
Nel 1999 ha collaborato con il flautista Andrea Griminelli e strumentisti del Teatro Regio di Torino ed ha collaborato con l'Orchestra Sinfonica Italiana in occasione del Concerto di Fine Millennio con i solisti A. Griminelli, Gillian Humprey, Michael Ball a Kuala Lumpur (Malesia).
Nel 2001 ha partecipato all'anteprima inaugurale del festival AstiTeatro in onore dello scenografo Eugenio Guglielminetti collaborando con l'attrice Valentina Fortunato, presenti l'attore Mario Scaccia ed il regista Ugo Gregoretti.
Nel 2003 per le Edizioni Rugginenti di Milano ha pubblicato quattro volumi di trascrizioni per Ensemble di chitarre.
Ha preso parte a importanti prime esecuzioni italiane di musica moderna e contemporanea; Electric Counterpoint di Steve Reich in collaborazione con Antidogma Musica, opere di Arnold Schoennberg, Anton Webern, Alexander D. Toradze, Fausto Romitelli, Louis Andriessen e Dai Fujikura con l'orchestra Sinfonica Nazionale della Rai dirette da Gianandrea Noseda, Francesco Pomarico e Zoltàn Nagy e da Fruhbeck De Burgos e Jeffrey Tate.
Nel Febbraio 2009 ha preso parte ad una scena del film di Mario Martone "Noi Credevamo", presentato in Concorso alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica - La Biennale di Venezia 2010 ed in uscita nele sale a novembre 2010, impersonando Mazzini chitarrista ed utilizzando per l'occasione una chitarra del liutaio Gennaro Fabricatore del 1810.
Nel 2010 ha fatto parte della giuria del XVIº Concorso Internazionale di Chitarra "E. Pujol" di Sassari.
Ha collaborato con l'attore Gerardo Placido in occasione della presentazione del libro di Domenico Gullo "La Vecchia Legnano"; la collaborazione è proseguita a Gennaio 2012 mettendo in scena "Platero y yo" di Castelnuovo-Tedesco.
Ha collaborato con l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai in occasione del Concerto di Natale 2010 ad Assisi diretto da Steven Mercurio e trasmesso in Eurovisione, accompagnando la cantante Noa al mandolino ed il cantante Michael Bolton alla chitarra.
Nel 2011 ha eseguito in concerto l'Integrale delle opere per chitarra sola di H. Villa-Lobos presso la Sala Sassu del Conservatorio "L. Canepa" di Sassari.
Nel Gennaio 2012 ha eseguito con l'attore Gerardo Placido Platero y yo , melologo per voce e chitarra di Castelnuovo-Tedesco.
Nel Luglio 2012 ha partecipato alla trasmissione televisiva PETRUšKA di RAI 5, network culturale della RAI Radiotelevisione italiana, dedicata a Berlioz ed alla chitarra.
Nell'agosto 2012 ha pubblicato un CD dedicato a musiche di Mauro Giuliani per l'etichetta ANTES.
Nel marzo 2013 ha collaborato con il Divertimento Ensemble di Milano per l'esecuzione in prima assoluta di un'opera di Maurizio Azzan.
Per Rainuovamusica a maggio 2013 ha eseguito con l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai Audiodrome (Dead Radio City) di F. Romitelli.
Nel Novembre 2013 si è esibito nella Neuhaussaal del Teatro di Regensburg.
Ha collaborato con l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai in occasione del Concerto di Natale 2013 ad Assisi diretto da Steven Mercurio e trasmesso in Eurovisione con la partecipazione di Arisa, Il Volo, Stacey Francis e Paul Sorvino.
Nel 2014 ha collaborato con L'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai per le seguenti produzioni:
- 29 maggio Iº Concerto del Ciclo dedicato al Cinema "Il suono delle immagini" dir. Timothy Brock;
- 28 giugno Prima esecuzione assoluta (trasmesso in diretta su Rai 5) presso il Teatro Sociale di Trento del Preludio sinfonico "Sarajevo" di Nicola Piovani (commissionato dalla Rai) Concerto Sentiero di Pace in commemorazione della Prima Guerra Mondiale Dir. G. D'Espinosa
- 13 Luglio Spoleto – Festival dei Due Mondi – Concerto Finale: Musiche di Rodger & Hammerstein - Dir. Wayne Marshall
- 3 Settembre – Auditorium Rai di Torino – Concerto sulle sigle TV dir. P. Mianiti, pianoforte: Danilo Rea
Ha inaugurato a fine Novembre 2014 presso la "Casa del Respiro" a Bresso, nuova struttura della Casa Farmaceutica Zambon, la stagione culturale 2014-2015.
Nel Febbraio – Marzo 2015 ha preso parte alla Stagione dei Concerti presso il Conservatorio "A. Steffani" di Castelfranco Veneto per il ciclo ParoleMusica.
Ad Aprile 2015 è stato invitato alla stagione Concerti dell'Agimus di Camposampiero (PD) con un concerto per chitarra sola.
A giugno 2015 sarà al Ravenna Festival con l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai per il Concerto sulle Sigle TV, dir. P. Mianiti, pianoforte: Danilo Rea.
È Docente di Chitarra presso il Conservatorio di Musica "A. Steffani" di Castelfranco Veneto (TV).
Suona su chitarre Gallinotti del '69 e Rinaldo Vacca del 2011.

english version:
Mario Gullo started his studies with the Master A. Borrelli; he has been attending the Academy of Music Giuseppe Verdi of Milan since 1985, getting a diploma with full marks in 1989, under the Master Ruggero Chiesa’s guidance. He attended some Masters Class given by the Masters A. Gilardino and O. Ghiglia.
In 1989 he distinguished himself by the following competitions:
   - National Competition of Mondovi 2nd Prize;
   - Il Concertista National Competition of Taranto - 2nd Prize;
   - M. Giuliani International Competition of Bari - 2nd Prize;
   - In 1990 he won the Ebe Cazzaniga Ansalone International Competition;
   - In 1991 he won the 2nd Prize of the Città di Stresa International Competition of Music, and the 3rd Prize (1st undisposed) at the M. Giuliani International Competition of Bari.
   - In 1992 he won the 3rd Prize (1st undisposed) at the International Competition Città di San Remo and another 3rd Prize (1st undisposed) at the Gargnano International Competition. He took part, with flattering results, to the East & West Prize of New York.
In 1999 he collaborated with the flautist Andrea Griminelli and some other instrumentalists of the Teatro Regio of Turin, cooperating with Italian Symphonic Orchestra too, in occasion of the End Millennium Concert in Kuala Lampur (Malaysia), playing in this occasion with soloists like A. Griminelli, Gillian Humprey and Michael Ball.
In 2001 he took part to the inaugural preview of AstiTeatro festival in Eugenio Guglielminetti’s honour (Italian set designer), collaborating also with the actress Valentina Fortunato; the actor Mario Scaccia and the director Ugo Gregoretti were present too.
In 2003 he published four volumes of transcriptions for guitars ensemble for Rugginenti Editions of Milan.
In February 2005 he took part to three dates of RaiNuovamusica season in collaboration with the National Symphonic Orchestra of the Rai (Radio Italian Television); in this occasion he performed the first three Italian performances of works by D. Torazde, F. Romitelli, L. Andriessen, directed by the Conductors G. Noseda, F. Pomarico and Z. Nagy.
In November 2005 he collaborated again with the National Symphonic Orchestra of the Rai (Radio Italian Television) for the production of Variations op. 31 by A.Schoenberg, directed by the Conductor J. Tate, and of the A Five pieces op. 10 by A Webern, directed by the Conductor F. De Burgos.
In 2008 he played the first Italian performance of Abandoned Time composed by for electric guitar and Ensemble for RaiNuovamusica 2008, in collaboration with the Geometrie Variabili Ensemble, directed by the Master F. Pomarico.
In February 2009 he took part in one of the scenes of the latest Mario Martone’s movie Noi credevamo, in appearance from November 2010 - and presented in competition to the Exhibition of International Cinematographic Art – Biennial of Venice 2010 – playing the part of the young guitarist Giuseppe Mazzini, and playing for the occasion a 1810 guitar by the liutist Gennaro Fabbricatore. In the month of December of the same year he performed the Concert for Guitar and Orchestra by H. Villa-Lobos in harness with the Orchestra Flessibile of Rivoli.
In 2010 he was part of the jury during the 16th International Guitar Competition E. Pujol of Sassari; in October of the same year he took part to the production of The Barber of Seville by Paisiello care off the Lyric Corporation De Carolis of Sassari in quality of mandolinist.
He worked with the actor Gerardo Placido in occasion of the presentation of Domenico Gullo’s book La vecchia Legnano.
He cooperated with RAI Symphonic Orchestra in occasion of the 2010 Christmas Concert directed by Steven Mercurio and broadcast in Eurovision from Assisi, accompanying the singer Noa on the mandolin and the singer Michael Bolton on the electric guitar.
In 2011 he performed also the Integral of H. Villa-Lobos’ guitar works with Three different guitars made by italian lute-makers Riccardo Moni, Francesco Chelo and Rinaldo Vacca .
In January 2012 he played Platero y yo by Castelnuovo-Tedesco for voice and guitar with the actor Gerardo Placido. In July 2012 took part in a television transmission PETRUSKA RAI 5, cultural network of RAI Radiotelevisione italiana, dedicated to Berlioz and the guitar. In the August 2012 has published a CD dedicated to music by Mauro Giuliani for the german label ANTES.
In 2013 he collaborated with the Divertimento Ensemble of Milan for the premiere of a work of the composer Maurizio Azzan. For Rainuovamusica 2013 has performed with the Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai Audiodrome (Dead Radio City) of F. Romitelli. He cooperated with RAI Symphonic Orchestra in occasion of the 2013 Christmas Concert directed by Steven Mercurio and broadcast in Eurovision from Assisi, accompanying the singers Arisa, Il Volo, Stacey Francis e the actor Paul Sorvino.
In 2014 he collaborated with The National Symphony Orchestra of the RAI for the following productions:
   - May 29 First Concert dedicated to the Cinema "The sound of the images" dir. Timothy Brock;
   - June 28 First performance of Symphonic Prelude "Sarajevo" by Nicola Piovani (broadcast live on Rai5) at the Social Theatre in Trento (commissioned by Rai) Path of Peace Concert in commemoration of First World War Dir. G. D'Espinosa;
   - Spoleto July 13 - Festival of the Two Worlds - Final Concert: Music by Rodger & Hammerstein - Dir. Wayne Marshall;
   - September 3 - Auditorium Rai Turin - Concert soundtracks format TV , Dir. P. Mianiti, piano: Danilo Rea Inaugurated at the end of November 2014 at the "Oxy.gen House of Breath" in Bresso - Milan, the new structure of the pharmaceutical company Zambon, the 2014-2015 concert season.
He has got in his repertory some concerts for guitar and orchestra by J. Rodrigo, H. Villa-Lobos, M. Castelnuovo-Tedesco, M. Giuliani and M.M. Ponce.
He is full professor of Guitar Chair in the Conservatory of Music “A. Steffani” in Castelfranco Veneto (Italy).
He plays guitars by Gallinotti '69 and Rinaldo Vacca 2011.

Marcella Polidori - Voice - Seminar lectures on the Italian lyric repertoire

Marcella Polidori, soprano, si diploma al conservatorio di Torino e parallelamente segue corsi di musicologia e formazione teatrale. Si è perfezionata con la Maestra Carla Castellani, ed ha partecipato a Master Class sotto la guida di Alfredo Kraus e Renata Scotto. Ha approfondito lo studio tecnico e foniatrico con Jo Estill, seguendo i corsi di Voice Craft.
Partecipa e vince numerosi concorsi nazionali e internazionali, classificandosi al primo posto al Concorso ‘Musica in Scena’ nel ‘Bastiano e Bastiana’ di W.A.Mozart a Torino, al primo posto al Concorso Internazionale ‘Carlo Coccia’ di Novara e al primo posto al Concorso Internazionale ‘Giacomo Antonio’ di Cosenza per l’opera Madama Butterfly. Il debutto avviene con la Serva Padrona, opera che canterà a Milano e poi a Gerusalemme e a Teal-Aviv con la Jerusalem Simphony Orchestra. A seguire una lunga tournée in Germania ed in Svizzera con Bohème (Musetta e Mimi) e poi Zauberflote nel ruolo di Pamina. Torna in Italia e collabora con il Laboratorio Lirico di Alessandria nel ‘Canto d’amore e morte’ di Rilke, diretto da W.Humburg regia di Gabriele Vacis e l’anno seguente in Vincent (Prima assoluta) di Michel Reverdy.
In seguito canta a Cosenza nella Butterfly (Cio-cio-san) Bohème (Mimi) ad Alessandria, Turandot (Liù) a Cagliari, Turn of the Screw (Governante) a Bolzano, Zanetto (Silvia) al Festival Pucciniano di Viareggio. Nel gennaio 1994, inizia la collaborazione con il Teatro alla Scala: Angelo di fuoco (Suora) diretto da R. Chailly regia di G.Cobelli, il Giocatore (La signora Vistosa) diretto da V.Gergiev Nabucco (Anna) diretto da R.Muti, e Macbeth (Dama) diretto da Riccardo Muti.
Nel ’95 debutta al Teatro Regio di Torino con il Campanello di Donizzetti (Serafina), seguono alcune recite di Bohème (Mimi) a Novara, Como, Alessandria e Vercelli . Sempre al Teatro Regio di Torino Hansel e Gretel (Gretel) , Sly (Dolly), Pagliacci (Nedda) direzione di Y.Ahronovtch regia di Zeffirelli. Inoltre a Savona Don Giovanni (Donna Elvira), Bologna Nozze di Figaro (Marcellina) e seguire La Cena delle Beffe (Fiammetta), a Verona l’ Axur di Salieri (Fiammetta e Smeraldina) e Cagliari prima in Macbeth (Dama) regia di Ronconi e l’anno seguente nei Dialoghi delle Carmelitane (Madame Lidoine) regia di Fassini. All’Opera di Roma canta nella Maria Stuarda (Anna) nel Macbeth (Dama) ed in Prova d’Orchestra di Battistelli (Secondo Violino).
In tournée con il Teatro alla Scala ha cantato al Linceau di Barcellona e al Bunka di Tokyo nel Macbeth (Dama) diretto da R.Muti.
Ha eseguito Requiem e Missa brevis K 275 di W.A.Mozart, Gloria di Vivaldi a Milano, Torino, Novara e in Olanda ed ad Amburgo per la Radio Nazionale ha eseguito il Canto d’amore e morte di Rilke, lo Stabat Mater di Rossini e Pergolesi, La Petite Messe Solennelle, Catulli Carmina, Requiem di Faurè, per la RAI di Torino e Settembre Musica, la Nona Sinfonia di Beethoven alla Sala Verdi di Milano. Ha partecipato alla produzione nel Macbeth del Teatro della ‘Maestranza’ di Siviglia e a quello di Malaga nell’allestimento del M°Cobelli. Con i violoncellisti della Scala ha realizzato una trasmissione radiofonica per radio 3 RAI ed ha eseguito con loro, la Bachianas Brasilera N°5 di Villa Lobos al Teatro alla Scala e in alcune città italiane. Al Maggio Musicale Fiorentino partecipa alla produzione di Macbeth regia di Nekrosius, i Lombardi alla Prima Crociata con la direzione del M°R. Abbado e l’Elektra di Strauss diretta da S.Osawa con la regia di R.Carsen.
Nella primavera 2008 torna alla Scala per la ripresa del Macbeth al fianco di Leo Nucci e Violetta Urmana. Nel 2009 ha preso parte al Festival Verdiano di Parma, nei ‘Due Foscari’ diretta da D. Renzetti ed a seguire ha cantato il ruolo della Moglie di Paseck ne ’ La piccola Volpe astuta’ di Janacek diretta da S.Osawa al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, a seguire La serva padrona per la stagione concertistica di Rivoli Musica. Nel gennaio 2012 ha cantato nella Carmen (Micaela) al Teatro Bellini di Catania, e successivamente in Aida (Sacerdotessa) per il Teatro Regio di Parma, nei teatri di Modena e Reggio Emilia. Lo scorso anno ha cantato in prima assoluta nella Regina delle nevi opera da camera di Stefano Maccagno e in Joko' la strega del tempo di Marco Cordiano.
Per l’Unione Musicale di Torino (Atelier Giovani), ha realizzato, in qualità di Regista, l’opera Brundibar, ed ha curato gli allestimenti della Gabianella ed il gatto e Borgo Sonoro.
Dal 2006 è insegnante di Vocalità presso i Piccoli Cantori di Torino ed è consulente di tecnica della Corale Universitaria di Torino.
Per la collana Cantolopera , ha inciso duetti e arie del repertorio da Boheme, Turandot, Carmen a Don Giovanni e Nozze di figaro.
Svolge una intensa attività concertistica in duo (canto e pianoforte) nel repertorio tra 800 e 900 della musica da camera italiana, francese tedesca e russa.

english version:
... work in progress ...

Valentina Di Giampaolo - Violin

Diplomatasi in violino presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino sotto la guida del M° M.Marin (laurea di I° livello). Presso il medesimo Conservatorio, ha conseguito il Biennio Superiore Sperimentale in Discipline Musicali (violino – indirizzo cameristico, laurea di II° livello) e l’Abilitazione di Didattica della Musica Strumentale (A077 – violino).
Ha seguito corsi di perfezionamento tenuti da violinisti di chiara fama quali Shlomo Mintz, M. Rizzi, S.Krilov, S.Galaktionov, M.Sirbu e presso l’Accademia d’Alta Formazione Artistica e Musicale L. Perosi di Biella con il M° Roberto Ranfaldi.
Ha frequentato inoltre il Corso di perfezionamento per Professori d’orchestra dell’Accademia d’arti e mestieri dello Spettacolo del Teatro alla Scala di Milano quale allieva del M° Francesco Manara.
Ha suonato in duo con il pianista Diego Mingolla con cui ha tenuto tra l’altro un concerto a Roma presso la Sala S. Lucia del Gonfalone, invitata dall‘Associazione A.G.I.M.U.S. nel maggio 2005. Attualmente suona in duo con il pianista Marco Sola con cui tiene regolarmente concerti per Piemonte in Musica.
È il primo violino del Venus String Quartett e fa parte di alcuni gruppi di musica da camera piemontesi tra cui il Quintetto d’archi “De Musica”, l’Orchestra da Camera di Biella (Accademia L. Perosi) e suona nelle formazioni cameriste dell’Orchestra Sinfonica della Valle d’Aosta.
Collabora stabilmente con i I Solisti Aquilani, l’Orchestra Sinfonica della Valle d’Aosta, l’Orchestra Filarmonica di Torino, i Pomeriggi Musicali, l’Orchestra Filarmonica 900 del Teatro Regio di Torino, l’Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala, la Camerata Ducale, l’Accademia Stefano Tempia, l’Orchestra La Nuova Arca e l’Orchestra della Fondazione CRT.
Parallelamente svolge un’intensa attività didattica: è docente di ruolo di violino presso le Scuole Medie ad Indirizzo Musicale nella provincia di Torino, ha inoltre una cattedra di strumento presso il “Centro di Formazione Musicale” del Comune di Torino e all'Istituto Musicale "Città di Rivoli". Collabora come insegnante di musica nelle scuole elementari con varie associazioni torinesi (tra cui OfficineMusikè) per promuovere la musica nelle scuole ed è docente nel progetto Diderot della Fondazione CRT “AscoltarCantando”

english version:
Graduated in violin at the Conservatory "Giuseppe Verdi" of Turin under the Massimo Marin’s guidance (graduation of the first level). At the same Conservatory, she got the second level degree in Chamber Music and the Enabling Teaching of Instrumental Music (violin).
She followed courses held by renowned violinists such as Shlomo Mintz, Marco Rizzi, Sergej Krilov, Sergej Galaktionov, Mariana Sirbu and at the Academy of Higher Education in Art and Music Lorenzo Perosi of Biella under Maestro Roberto Ranfaldi’s guidance (first violin of Orchestra Sinfonica Nazionale Rai-Turin).
She also attended the course for orchestra professors of the Academy of Performing arts and crafts of the Teatro alla Scala in Milan as a student of Maestro Francesco Manara. She has played in a duo with pianist Diego Mingolla and they had a concert in Rome at the Sala Santa Lucia del Gonfalone, invited by A.G.I.M.U.S. in May 2005. She currently plays in a duo with pianist Marco Sola which regularly have concerts for “Piemonte in Musica”.
She is the first violin of Venus String Quartett and she plays in several groups of chamber music including the Piemonte String Quintet "De Musica", the Chamber Orchestra of Biella (Academy Lorenzo Perosi) and the Chamber Orchestra of Aosta.
She collaborates with I Solisti Aquilani (in Aquila), Orchestra Sinfonica della Valle d'Aosta, Orchestra Filarmonica di Torino, I Pomeriggi Musicali (Milan), Orchestra Filarmonica 900 del Teatro Regio (Turin), Teatro alla Scala Accademy Orchestra (Milan), La Camerata Ducale, Stefano Tempia Orchestra (Turin), La Nuova Arca Orchestra (Turin).
She is also very active teaching: she teaches violin at Secondary School in Turin, at the "Centre of Musical Education" (in Turin) and to Music Institute "Città di Rivoli ". She works as a music teacher in Elementary Schools with various associations to promote music in school and teaches in the project Diderot Foundation CRT "AscoltarCantando".

Valerio Iaccio - Violin

Nasce a Salerno il 30 Aprile 1983 e, all'età di sei anni, intraprende lo studio del violino sotto la guida del maestro Raffaele D’Andria, conseguendo successivamente il diploma con il massimo dei voti e la lode al conservatorio “G. Martucci” di Salerno e ricevendo la borsa di studio dall'associazione “F.I.D.A.P.A.” come il più giovane diplomato a pieni voti del suddetto conservatorio nell'anno accademico 2002/2003.
Nel 2003 è secondo classificato alla rassegna “M. Benvenuti” del concorso “Vittorio Veneto”.
Durante il suo percorso di studi frequenta corsi di perfezionamento in Italia e all'estero, in accademie quali l'“Accademia Chigiana” di Siena, l'“Accademia Perosi” di Biella, “Jacopo Napoli” di Cava de' Tirreni (SA), “Walter Stauffer” di Cremona nonché masterclass organizzati da associazioni quali “Napoli nova”, “Asolo musica” di Treviso, “Russisches Kulturinstitut” di Vienna, “Fondazione musicale Santa Cecilia” di Portogruaro (VE), “Helikon” di Vietri sul mare (SA), “Bassiano musicafestival”, con insegnanti di grande fama, quali Giuliano Carmignola, Dora Schwarzberg, Francesco Manara, Massimo Marin, Camillo Grasso e Myriam Dal Don. Inoltre prende parte a numerosi corsi di formazione orchestrale con la “Camerata strumentale dell'Università di Salerno”, della quale sarà poi anche preparatore, con il M° Danilo Rossi.
Nel 2006 consegue con lode il Konzertdiplom alla “Musikhochschule” di Lucerna sotto la guida del M° Giuliano Carmignola, e viene scelto dalla scuola per eseguire il “Concerto funebre” di Karl Amadeus Hartmann accompagnato dai “Festival strings Luzern”.
Nel 2009 ottiene, col massimo dei voti e la lode, il diploma accademico di secondo livello (ramo solistico) al conservatorio “G. Verdi” di Torino, sotto la guida del M° Massimo Marin.
Nel 2007 è primo idoneo al concorso per violino di fila dell'“Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai” di Torino, dove tuttora lavora.
Nel 2008 partecipa ai concorsi di musica da camera “S. Fuga” (ricevendo il premio “Fuga” per la miglior esecuzione della sua sonata) e “Marco Fiorindo” assieme alla pianista Chiara Marcolongo vincendo il terzo premio in ambedue.
Nello stesso anno è terzo idoneo al concorso per primo dei secondi violini al “Teatro di San Carlo” di Napoli.
Assieme al violista Gerardo Vitale e al violoncellista Matteo Parisi fonda il “Trio d'archi Vanvitelli”, col quale nel 2009 riceve la borsa di studio “Emma Contestabile” all'Accademia Chigiana seguendo il corso del maestro Bruno Giuranna.
Nel 2010 è secondo idoneo al concorso per concertino dei secondi violini all’OSN RAI.
Annovera collaborazioni artistiche con altre prestigiosissime formazioni quali l'orchestra del “Teatro alla Scala” di Milano, l'“Orchestra Filarmonica della Scala”, l'orchestra da camera “Archi” di Torino, “I Solisti di Napoli” e altre nonché con direttori e solisti del calibro di Kirill Petrenko, Pierre Boulez, Zubin Mehta, Myung-Whun Chung, Riccardo Chailly, Georges Prêtre, Gustavo Dudamel, Daniel Harding, Semyon Bychkov, Daniele Gatti, Tom Koopman, Sir Neville Marriner, Gidon Kremer, Leonidas Kavakos, Frank Peter Zimmermann, Martha Argerich, Radu Lupu, Arcadij Volodos, Alexander Lonquich, Yuri Bashmet, Boris Belkin, Midori, Paolo Restani, Sergey Krylov, Violeta Urmana, Juan Diego Florez, Desirèe Rancatore, Barbara Hendricks, Roberto Alagna, Yasuyo Yano, Josè Cura, Katia Ricciarelli ed altri.

english version:
... work in progress ...

Andrea Rebaudengo - Piano - Seminar lectures on contemporary repertoire

E' nato a Pesaro nel 1972. Ha studiato pianoforte con Paolo Bordoni, Lazar Berman, Alexander Lonquich, Andrzej Jasinsky e composizione con Danilo Lorenzini.
Ha vinto il primo premio al Concorso Pianistico Internazionale di Pescara nel 1998, il terzo premio al Concorso “Robert Schumann” di Zwickau nel 2000 e al Premio Venezia 1993.
Ha suonato per le più importanti istituzioni concertistiche italiane, tra cui le Serate Musicali di Mi-lano, l’Unione Musicale di Torino, il Festival di Ravello, gli Amici della musica di Padova, Musica Insieme di Bologna, il Ravenna Festival . Si è esibito in Russia, Stati Uniti, Francia, Germania, Spagna, Inghilterra, Belgio, Polonia, Portogallo, Svizzera, Irlanda, Serbia, Turchia, Uzbekistan ed Emirati Arabi.
Ha suonato come solista con numerose orchestre, tra cui l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra Sinfonica di Zwickau, l’Orchestra Filarmonica di Torino e l’Orchestra Sin-fonica “Giuseppe Verdi” di Milano. Viene spesso invitato in progetti che lo coinvolgono anche come musicista jazz e improvvisatore.
E’ il pianista dell’ensemble Sentieri Selvaggi con il quale si è esibito all’Accademia di Santa Cecilia di Roma, al Teatro alla Scala di Milano, “Bang-on-a-can Marathon” di New York, Dom di Mosca, Sacrum Profanum di Cracovia, Festival MiTo, Festival della Letteratura di Mantova, Acca-demia Filarmonica Romana, Biennale di Venezia, presentando spesso prime esecuzioni di autori contemporanei e collaborando con compositori quali Louis Andriessen, Michael Nyman, David Lang, James MacMillan, Mark-Anthony Turnage, Julia Wolfe, Ivan Fedele e Fabio Vacchi. Suona in duo con Cristina Zavalloni con la quale si è esibito alla Carnegie Hall di New York, allo Strathmore di Washington, al Teatro della Maestranza di Siviglia, al Festival Ilkhom-XX di Ta-shkent, al Festival di West Cork, al Festival del Castello di Varsavia, al Festival di Cheltenham, ai Concerti del Quirinale, al Teatro Rossini di Pesaro e nei Festival jazz di Berchidda, Roccella Jonica e Parma Frontiere.
Suona in duo con la violista Danusha Waskiewicz, in duo pianistico con Emanuele Arciuli ed è il pianista dell’Ensemble del Teatro Grande di Brescia e dell’Ensemble Kaleido. Con Klaidi Sahatci e Sandro Laffranchini ha fondato l’Altus Trio, che ha debuttato nel 2010 al Tea-tro alla Scala di Milano.
Come solista incide per Bottega Discantica (“All’aria aperta”), con Cristina Zavalloni per E-gea (“Tilim-bom”), con Sentieri Selvaggi per Cantaloupe Records (“Child”, “ACDC”, “Zingiber”), con l’Altus Trio per Limen.
Insegna al Conservatorio di musica di Castelfranco Veneto.

english version:
Andrea Rebaudengo was born in Pesaro, Italy, in 1972. He is the winner of the International Piano Competition in Pescara (1998) and he was tributed the third prize at the Robert Schumann International Piano Competition in Zwickau in 2000.
He took part into several Italian music seasons such as Serate Musicali in Milan, Unione Musicale in Turin; Teatro Ponchielli in Cremona, Amici della Musica in Verona, Amici della Musica in Ancona. As a soloist, he was invited by the Orchestra I Pomeriggi Musicali in Milan, Philharmonic Orchestra in Zwickau, Philarmonic Orchestra in Pescara, Symphony Orchestra “G. Verdi” in Milan and Accademia Filarmonica Urbinate.
He performed in Germany, U.S.A., Spain, England, Ireland, Poland, Russia, Uzbekistan, Turkey, Serbia, Emirates. He performs regularly with the ensemble Sentieri Selvaggi in contemporary music festivals and seasons (Accademia Filarmonica Romana, Rome; Settembre Musica, Turin; Teatro alla Scala, Milan; Biennale Musica, Venice; Skif Festival, St. Petersburg; Illkhom Festival, Tashkent).
In duo with Cristina Zavalloni they performed in Rome, Teatro de la Maestranza in Sevilla, West Cork Chamber Music Festival, Aterforum Festival in Ferrara, Cheltenham Festival, Music Garden Festival in Warsaw and more.
He graduated in Milan at the Conservatorio “Giuseppe Verdi” with Paolo Bordoni. He then attended master-classes in Salzburg with Andrzej Jasinski and Lazar Berman at the Accademia pianistica in Imola, Italy.
He has just released a cd on piano solo, published by Bottega Discantica, with music by Stravinsky, Bartòk, Milhaud, De Falla.

Stefano Maccagno - Seminar lectures on Music for Movie

E' diplomato col massimo dei voti in Jazz e in Strumentazione presso il Conservatorio "G. Verdi" di Torino.
Si è classificato secondo al Concorso Internazionale di Musica per i Giovani "Città di Stresa" nella categoria "Improvvisazione Jazz".
Dal 1993 al 1998 è stato pianista accompagnatore del festival internazionale "Il cinema ritrovato" di Bologna e, per la cineteca comunale della stessa città, ha realizzato la colonna sonora di tutti gli episodi de "I topi grigi" di Emilio Ghione trasmesso in versione integrale da TELE+1.
Ha collaborato con la "Cineteca Nazionale Italiana" di Milano diretta da Gianni Comencini; nel giugno del 2000, prodotto dalla stessa Cineteca, ha composto la colonna sonora del film "Due dollari chilo" sotto la regia di Paolo Lipari. Il film è stato proiettato alla 57° Mostra Internazionale del Cinema di Venezia.
Ha accompagnato il trio di comici Aldo Giovanni e Giacomo in occasione della rassegna del film muto dedicata a B. Keaton. Ha inoltre collaborato col "Goethe Institute", con la Cineteca "Griffith" di Genova, col Festival di Pordenone e con il Festival di Lione realizzando gli accompagnamenti delle pellicole più importanti.
Nel gennaio del 2002 è stato invitato a suonare a Tokyo per il National Film Center in occasione della rassegna "Grande retrospettiva del cinema italiano" organizzata dalla Cineteca nazionale di Roma e l'NFC di Tokyo.
È pianista e compositore ufficiale del Museo Nazionale del Cinema di Torino.
Nel 2003 ha inaugurato, all'interno della rassegna "Sintonie", la sezione dedicata ai film del periodo espressionista tedesco musicando dal vivo "Nosferatu" di Friedrich Wilhelm Murnau.
Per lo stesso Ente, in collaborazione con Rai Sat Cinema, ha accompagnato dal vivo la pellicola "I Fratelli Lumière in Africa" presentata e illustrata dal direttore del Festival di Cannes Thierry Frémaux.
È stato invitato a comporre le colonne sonore eseguite dal vivo di film muti italiani proiettati nell'ambito della manifestazione intitolata "Les Italiens" tenutasi a Parigi nel dicembre 2003 presso la Salle Chaillot della Cinémathèque Française.
Per il Museo Nazionale del Cinema di Torino ha orchestrato la partitura originale del film "Gli ultimi giorni di Pompei" in collaborazione con la Cineteca di Bologna presentando il restauro della pellicola con l'esecuzione della partitura alla 24a edizione del "Torino Film Festival".
Ha scritto la partitura per il mediometraggio "La guerra e il sogno di Momi" di Segundo de Chòmon commissionata ed eseguita dal "Trio Debussy" in occasione del festival di musica contemporanea "Tra Futuro e Passato".
Ha scritto le musiche per il dvd istituzionale "Le terre dei Savoia" in collaborazione con gli studi "Lumiq".
Per il Museo Nazionale del Cinema (febbraio 2008) scrive la musica per il film "The Whispering Chorus" di Cecil B. DeMille che esegue con Dave Liebman al sax, Furio Di Castri al contrabbasso e Fabrizio Sferra alla batteria in un progetto dedicato all'immagine e jazz. Con la stessa formazione ma con Andy Sheppard al saxofono accompagna per il "Museo Nazionale del Cinema" "Blood and sand" all'interno della retrospettiva internazionale su Rodolfo Valentino.
Su commissione del “Museo Nazionale del Cinema” (maggio 2009) compone la musica per lo spettacolo di “Lanterna Magica” per flauto, violino, violoncello, marimba, vibrafono, xilofono e percussioni e ne realizza il dvd con il regista Davide Ferrario. In qualità di direttore dirige il concerto per due flauti e orchestra di Cimarosa e il concerto per chitarra e orchestra di Villa Lobos.
Sempre in qualità di direttore dirige l’opera di Giovanni Battista Pergolesi “La Serva Padrona” rappresentata nella città di Rivoli presso la “Maison Musique” nel gennaio 2011.
Per i progetti “Abreu” gli è stata affidata la direzione dell’orchestra giovanile della scuola Civica di musica di Torino.
Per “MI.TO Settembre Musica” edizione 2009, dirige e suona in quartetto al “Jazz Club” di Torino, l’accompagnamento per il film muto “Nosferatu” di Friedrich Wilhelm Murnau. Per "MI.TO Settembre Musica" edizione 2010, ha diretto la propria musica commissionata dal "Museo Nazionale del Cinema" di Torino per lo spettacolo di "Lanterna Magica" diretto dal regista Marco Ponti.
Il Museo del Cinema in collaborazione con “Musica e Spazi” gli commissiona la composizione del “Trio n°2” registrato ed eseguito dal “Trio Debussy” nella “Sala del Tempio” presso la Mole Antonelliana, sede del Museo Nazionale del Cinema” nel mese di novembre 2010.
La composizione scritta per un montaggio di film muti, rimarrà permanente nella “Sala del Tempio” in Mole.
Scrive ed orchestra (2011) con i “Gatto Ciliegia contro il grande freddo” la colonna sonora del film “Bar Sport” tratto dal libro di Stefano Benni con la regia di Massimo Martelli con Claudio Bisio, Teo Teocoli e Angela Finocchiaro.
Per i centocinquant’anni dell’Unità d’Italia scrive la musica del “Canto di guerra – Al General Garibaldi” per coro di voci bianche, quartetto di fiati, vibrafono e percussioni.
Su libretto del regista Marco Ponti compone la musica di “La Ballata di Marguerite-una piccola storia di fantasmi” per quintetto d’archi e voce recitante (2012).
Dal 2008 tiene la masterclass di inprovvisazione e composizione di musica per film all’interno dei corsi estivi di “Perinaldo”.
Nel 2011 ha tenuto la masterclass di composizione di musica per film nei corsi di “MUST” con “l' Ensemble dell'Accademia del Teatro alla Scala” di Milano diretta da Marco Angius.
Su commissione dell’associazione “Micron-mythos” (2013), scrive l’opera in un atto “La Regina delle Nevi” per soprano, due attrici cantanti, pianoforte a quattro mani, flauto, clarinetto, vibrafono e percussioni.
Sempre per commissione dell’associazione “Micron-mythos” (2014), scrive l’opera in un atto “Il Piccolo Principe” per baritono, pianoforte a quattro mani, flauto, clarinetto, vibrafono e percussioni.
Scrive “#Nostalgia Suite” per viola e pianoforte per lo spettacolo “Il suono della nostalgia" sul libro “Fai bei sogni” di Massimo Gramellini con Susanna Nicchiarelli voce recitante e Max Viale ensemble elettronico e sound design, commissione Rivoli musica 2014.
Su commissione di Rivoli Musica scrive la musica della fiaba “Rivoices” per coro di voci bianche ed ensemble.
In occasione del restauro, per opera del Museo Nazionale del Cinema di Torino in associazione con Pres Tech Film Ltd-Londra, accompagna la pellicola "Cabiria" nei seguenti Festival Internazionali:

    - Tokyo "Grande retrospettiva del Cinema Italiano"
    - Festival di Cannes
    - Città di Lussemburgo
    - VIFF (Vancouver International Film Festival)
    - 30a edizione della Mostra del Cinema di San Paolo in Brasile
    - 57a edizione del "Festival di Berlino"
    - Tokyo "Festival del Cinema Italiano"
    - Haifa International Film Festival (Israele)
    - San Francisco at "Cowell Theater" in Fort Mason Center
    - Belgrado Festival del cinema per la "JUGOSLOVENSKA KINOTEKA"
    - Corea: Seoul Art Cinema presso la Cinemateque di Seoul
    - Bruxelles: "Bozar" Concert Hall
    - Madrid: Academia De Las Artes y Las Ciencias Cinematográficas
    - Corea-Seoul: Festival del Cinema, invito dal KOFA (Korean Film Archive)
    - Madrid per la Filmoteca Española
    - Lyon: Institute Lumière
    - Budapest: Istituto Culturale

Riceve il premio speciale "Cabiria" destinato a studiosi, ricercatori e musicisti impegnati nel Cinema.

english version:

EDUCATION
Conservatory of Turin, “G. Verdi”
Master of Music: Jazz and Orchestration cum laude

PROFESSIONAL PERFORMANCE EXPERIENCE
• Second ranked at the International young musicians competition “Città di Stresa” in the category “Jazz Improvisation”.
• 1993-1998 pianist of the Bologna International Festival “Il cinema ritrovato”.
• Composed, for the Bologna Cinematheque, the sound track of the series “I topi grigi”(Grey Mouses) created by Emilio Ghione and broadcast from TELE+1 in the original version.
• Collaborated with the “Italian National Cinematheque” directed by Gianni Comencini.
• June 2000 - composed the sound track of the film “Due dollari al chilo” directed by Paolo Lipari, produced by the Italian National Cinematheque of Milan. The film was played during the 57° Venice Film Festival.
• Piano Accompanist of the comic trio Aldo Giovanni e Giacomo during a silent cinema festival dedicated to B. Keaton.
• Piano Accompanist for the most important silent films of the “Goethe Institute”, Genova Cinematheque “Griffith”, Pordenone Film Festival and Lione Film Festival.
• January 2002 - played in Tokyo during a retrospective dedicated to the Italian cinema, organized by the Rome National Cinematheque and the Tokyo National Film Center.
Official pianist and composer of the Turin National Film Museum.
• 2003 Sintonie Festival, opened the section dedicated to German expressionist films accompanying the silent movie “Nosferatu” directed by Friedrich Wilhelm Murnau.
• Piano Accompanist, during the Sintonie Festival and in collaboration with Rai Sat Cinema, for the silent film “I fratelli Lumière in Africa” (Lumière brothers in Africa) presented by Cannes Festival director Thierry Frémaux.
• December 2003 - composed the sound tracks of the silent films played during the Paris festival “Les Italiens” that took place in the Cinémathèque Française, Salle Chaillot.
• Orchestrated “Gli ultimi giorni di Pompei” (the Last days of Pompei), commissioned by the Turin National Film Museum and in collaboration with the Bologna Cinematheque. The renovated film was played during the 24° Turin Film Festival.
• Orchestrated “La guerra e il sogno di Momi “ (The war and the Momi’s dream) directed by Segundo de Chòmon, commissioned and performed by “Trio Debussy”, during the Contemporary Music Festival “Between Future and Past”.
• Composed the music of “Le terre dei Savoia” (Savoia’s Lands), a dvd in collaboration with Lumiq studios. February 2008 - composed the sound track of the film “The Whispering Chorus” directed by Cecil B. DeMille and commissioned by the National Film Museum. During a project concerning image and jazz music, performed this work with Dave Liebman - sax, Furio Di Castri - double bass and Fabrizio Sferra – drums.
• Accompanied “Blood and Sand”, during an international retrospective dedicated to Rodolfo Valentino and commissioned by the National Film Museum, with the same musicians mentioned above but Andy Sheppard at the sax.
• May 2009 - composed the music and the different parts for flute, violin, cello, marimba, vibraphone, xylophone and drums for “Lanterna Magica” (the Magic Lantern), a show commissioned by the National Film Museum. He also recorded the DVD of the show directed by Davide Ferrario.
• Conducted the Cimarosa concert for two flutes and orchestra and the Villa Lobos concert for guitar and orchestra.
• January 2011 - conducted “La Serva Padrona” (Maid as mistress) a work of Giovanni Battista Pergolesi that was performed at “Maison Musique” club, Rivoli.
• Selected as Music Director of the Turin Music School Youth Orchestra during the “Abreu” project. Conducted and played with a quartet the music for the silent film “Nosferatu”, directed by Friedrich Wilhelm Murnau at the Turin “Jazz Club”, during the “MI.TO” Festival 2009 edition.
• Wrote and conducted the music for “Lanterna Magica” (the Magic Lantern), directed by Marco Ponti, during “MI.TO” Festival edition 2010.
• November 2010 - wrote the “Trio n°2”, commissioned by the National Film Museum in collaboration with “Musica e Spazi” that will be performed and recorded by “Trio Debussy” in the “Sala del Tempio” (Temple Hall), Mole Antonelliana, where the NFM is located. The musical composition is currently exposed in the museum.
• 2011 - wrote and orchestrated in collaboration with the musicians “Gatto Ciliegia contro il grande freddo” the sound track of the movie “Bar Sport”, based on the novel by Stefano Benni, directed by Massimo Martelli, starring Claudio Bisio, Teo Teocoli and Angela Finocchiaro.
• Composed the music for “Canto di guerra – Al General Garibaldi” for chorus, flute quartet, vibraphone and drums, commissioned for the Italian Unification celebration.
• 2012 - wrote the music for string quintet for “La Ballata di Marguerite-una piccola storia di fantasmi” (Marguerite Ballad – a small ghost tale), book by Marco Ponti.
• Starting from 2008 - music film improvisation and composition master class teacher at Perinaldo Festival.
• 2011 - music film composition master class teacher at “MUST” in collaboration with the Ensemble Teatro la Scala (Milan), conducted by Marco Angius.
• 2013 - wrote the opera “La Regina delle Nevi” (the Queen of the Snow) for soprano, two actress/singers, piano, flute, clarinet, vibraphone and drums. Commissioned by the association “Micron-mythos”.
• 2014 - wrote the opera “Il Piccolo Principe” (the little prince) for baritone, piano, flute, clarinet, vibraphone and drums. Commissioned by the association “Micron-mythos”.
• 2014 - composed “#Nostalgia Suite” for viola and piano, performed during the show “Il suono della nostalgia” (the sound of nostalgia) based on the novel “Fai bei sogni” by Massimo Gramellini, starring Susanna Nicchiarelli (voice) and Max Viale (electronic ensemble and sound design).Work commissioned by the festival “Rivoli musica”.
• Wrote the music of the fairy tale “Rivoices” for chorus and ensemble. Commissioned by the festival Rivoli Musica.
• After the renovation of “Cabiria”, commissioned by the National Film Museum in association with Pres Tech Film Ltd-London, accompanied the film during the following International Festivals:

    - Tokyo “Retrospective of the Italian Cinema”
    - Cannes Festival
    - Luxembourg
    - VIFF (Vancouver International Film Festival)
    - 30° edition of the San Paolo Cinema Exhibition (Brasil)
    - 57° edition of the Berlin Festival
    - Tokyo “Italian Cinema Festival”
    - Haifa International Film Festival (Israel)
    - San Francisco at "Cowell Theater" in Fort Mason Center
    - Belgrado Cinema Festival for "JUGOSLOVENSKA KINOTEKA"
    - Korea: Seoul Art Cinema at Seoul Cinemateque
    - Bruxelles: "Bozar" Concert Hall
    - Madrid: Academia De Las Artes y Las Ciencias Cinematográficas
    - Korea-Seoul: Cinema Festival, invited by KOFA (Korean Film Archive)
    - Madrid for Filmoteca Española
    - Lyon: Institute Lumière
    - Budapest: Cultural Institute

AWARDS
Cabiria Award for cinema scientists, researchers and musicians.


SCHEDULE (the following schedule may be modified):

1 July Arrival at the dormitory, reception and dinner
2 July 10-13:
enrolment, welcome to students and presentation of the Camp
13-15:
lunch time
15-18.30:
workshop/individual practice
3 July 10-13:
workshop/individual practice
13-15:
lunch time
15-18.30:
workshop/individual practice
4 July 10-13:
workshop/individual practice
13-20:
field trip to Turin/free time
5 July free time
6 July 10-13:
workshop/individual practice
13-15:
lunch time
15-18.30:
workshop/individual practice
7 July 10-13:
workshop/individual practice
13-15:
lunch time
15-18.30:
workshop/individual practice
8 July Field trip
9 July 10-13:
workshop/individual practice
13-20:
field trip to Turin/free time
10 July 10-13:
individual practice
13-20:
free time
11 July 10-16:
free time/individual practice
16-20:
rehearsals and final recitals
12 July 10-16:
free time/individual practice
16-20:
rehearsals and final recitals
Delivery of Certificate of Participation
dinner
13 July Departure


ENROLMENT and COSTS:

Enrollment Fee Euros 100
Tuition Fee to add
- if enrolled as a “hearer”

- if enrolled to the whole course

Euros 40
 
Euros 300

Ticket from Milan Malpensa Airport to Turin round trip Euros 40
Bus Ticket from Turin to Rivoli round trip Euros 3,40
Accommodation in Rivoli (corporate price for the participants)
- Night + breakfast: per day in a double room (two beds in a room)
Euros 20,80
or
- Night + half board (breakfast and lunch or dinner): per day in a double room (two beds in a room)
Euros 29,80

Total amount

  • Euros 697 (Enrollment+Tuition Fee, ticket, and accommodation with breakfast only) or
  • Euros 805 (Enrollment+Tuition Fee, ticket, and accommodation with breakfast and lunch or dinner)

Airticket to Italy, VISA, Public transportations and field trips are NOT INCLUDED in the tuition fee. Chaperones will not need to pay tuition fee.Fee NOT REFUNDABLE. Fee will be completely refunded only in case of cancellation of the camp or in case of insufficient number of students.

Please fill and send your APPLICATION FORM within 31 May 2015 to info@istitutomusicalerivoli.it.
For any information please contact info@istitutomusicalerivoli.it


FACILITIES:

The Musical Institute stretches about 1,000 square meters, and is provided with an auditorium, two grand pianos, eight practice rooms with upright pianos and two practice rooms for group classes.


RECITALS and PERFORMANCES:

They were arranged by the Museum on Saturdays and Sundays and they will take place in the Rivoli Castle during the day (morning and afternoon concerts).


FIELD TRIPS:

  • Touristic tour in Rivoli Castle - Museum of Contemporary Art
  • Mountain hike and walk on the Alps; one hour from Rivoli, by train or by bus
  • Sightseeing in Turin: you could choose among a visit in the city, the Egyptian Museum, the Automobile Museum, the MAO - Museum of Oriental Art, the GAM - Gallery of Modern Art
  • Visit to the Royal Crown, the Savoy Residences in the city: the Venaria Reale Palace, the Castle of Racconigi, the Rivoli Castle and the Royal Palace. It’s usual to find some art exhibition guested by these palaces on July; you could also take chance to walk around parks and gardens, fascinating during summer time
  • Trip in the Langhe and Monferrato: very famous local winemakers
  • Trip to Maggiore Lake, and sightseeing of the main cities nearby (Arona and Stresa) with chance to visit islands in the lake
  • Shopping in Turin